Termine d'iscrizione

Il termine per l'iscrizione online 2017 è scaduto.

Si segnala che, come richiamato dal DPCM 7/7/2016 sono state modificate ed aggiornate alcune procedure previste dal DPCM 23/4/2010 che riguardano la mancata comunicazione al Miur del cambio del legale rappresentante la cui nomina è avvenuta nel corso dell'anno e di cui gli enti sono inclusi di diritto negli elenchi per l'anno 2016 predisposto dall'Agenzia delle Entrate, pertanto gli enti privati che comunicano tardivamente il cambio del rappresentante legale, cioè la cui data di nomina è antecedente il 30 giugno, possono mettersi in regola, nel periodo tra il 1 luglio e il 30 settembre, pagando la sanzione di 250,00€ e caricando sul sistema Cinquepermille del MIUR, la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà e la ricevuta di pagamento F24. Eventuali registrazioni effettuate e perfezionate dopo il 30 settembre, in cui risulta che il cambio di rappresentante legale ha data di nomina antecedente il 30 giugno, saranno assunte come dichiarative della mancata comunicazione nei tempi e nei modi previsti anche dalla Circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 5E del 31/3/2017 e pertanto anche a fronte di un pagamento della multa, il cui importo non potrà essere restituito, ai sensi del DPCM 7/7/2016 e della Circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 5E del 31/03/2017 l'iscrizione al beneficio decade e l'ente sarà considerato non ammesso per l'anno finanziario di riferimento. Pertanto per tornare a beneficiare del contributo è necessario eseguire per l'anno finanziario successivo una nuova iscrizione. Per coloro che invece riportano nella registrazione una data di nomina successiva il 30 giugno, mantengono l’iscrizione nella lista dell’anno finanziario di riferimento e non è necessaria una nuova iscrizione.

Per soggetti da ammettere al riparto ai sensi dell'articolo 1, comma 1, lettera b) del DPCM 23 aprile 2010, si intendono gli enti senza scopo di lucro, quali università e istituti universitari, statali e non statali legalmente riconosciuti, consorzi interuniversitari, istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica, statali e non statali legalmente riconosciute, ovvero enti ed istituzioni di ricerca, indipendentemente dallo status giuridico e dalla fonte di finanziamento, la cui finalità principale consiste nello svolgere o promuovere attività di ricerca scientifica.

A decorre dell’esercizio finanziario 2017 partecipano al riparto anche tutti i soggetti regolarmente iscritti nel 2016 (art. 1 del DPCM 7 luglio 2016).

Le disposizioni si applicano anche all'esercizio finanziario 2017 ai sensi della legge 11 dicembre 2016 n. 232 (legge di stabilità 2016).

  • Iscrizione all'ANR - Anagrafe Nazionale delle Ricerche OBBLIGATORIA

    Per iscriversi alla lista dei beneficiari del "Cinque per mille" si dovrà utilizzare lo stesso codice fiscale registrato presso l'Anagrafe Nazionale delle Ricerche. Considerato che l'avvio dell'istruttoria per l'assegnazione del codice CAR richiede dei tempi tecnici di esecuzione, si suggerisce di avviare l'iter prima del 30 aprile 2017, pena l'esclusione dalla lista.
    Sito dell'Anagrafe Nazionale delle Ricerche.

  • Dati errati nel modulo

    In caso di invio di dati errati, ripetere l'operazione d'iscrizione entro il 30 aprile e comunque verificare quanto indicato nel DPCM 23 aprile 2010 art. 3 comma 3. Per la lista provvisoria verrà utilizzata l'ultima iscrizione effettuata.

  • Informazioni sul indirizzo e-mail

    L'indirizzo e-mail è richiesto per l'invio di comunicazioni sia automatiche dal sistema che eventualmente da parte del Ministero. Premendo il bottone "Conferma iscrizione" nel modulo online, il sistema a seguito della registrazione, invia una e-mail automatica con alcuni dati della domanda e un link per l'accertamento della correttezza del indirizzo. Se non si vede il messaggio nella posta in arrivo, si invita a controllare nella cartella della posta indesiderata (spam). Una mancata ricezione può far rilevare un errore nell'indirizzo segnalato pertanto, al fine di acquisire la necessaria registrazione nella nostra piattaforma, è indispensabile che l’ente scriva al nostro indirizzo di posta elettronica cinquepermille@miur.it per la correzione. Attenzione: si accettano SOLO indirizzi di posta elettronica ordinari (PEO). NON indicare indirizzi di posta elettronica certificata (PEC) perché, in questo caso, il sistema non invierebbe il messaggio automatico.

  • Ricorda il Codice d'Iscrizione per completare la domanda

    Con l'iscrizione il sistema assegna automaticamente per ogni domanda un Codice d'Iscrizione univoco. E' importante memorizzare e conservare il Codice d'Iscrizione 2017 perché necessario al caricamento dei documenti firmati e alla consultazione dello stato dell'iscrizione. Il Codice d'Iscrizione è riportato in alto a destra dell'Allegato 3 e dell'Allegato 4.

  • Verifica dello Stato d'iscrizione

    La pagina contenente la verifica dello stato d'iscrizione è anche da intendersi come comunicazione effettuata ai sensi e per gli effetti dell'art. 10 bis della legge 241 del 7 agosto 1990.

  • Elenco dei documenti necessari per l'iscrizione

    I documenti da produrre esclusivamente per via telematica all'indirizzo web del Ministero cinquepermille.miur.it:
    - per i soggetti pubblici soltanto l'allegato 3
    - Per i soggetti privati l'allegato 3, l'allegato 4, copia del documento di riconoscimento del Rappresentante Legale e lo statuto.
    Il mancato caricamento della documentazione entro il termine del 30 giugno 2017 porterà all'esclusione dalla lista dei beneficiari.

  • Come firmare i documenti

    L'allegato 3 e l'allegato 4 devono essere firmati separatamente dal Rappresentante Legale.
    Sono possibili due modalità di firma:

    • Firma Digitale (raccomandato)

      Scaricare dal sistema gli allegati in formato .pdf già precompilati sul proprio computer e far apporre al Rappresentante Legale la propria Firma Digitale. In fase di trasmissione degli allegati il sistema verificherà che ogni documento sia identico a quello presente nel sistema e che la Firma Digitale apposta sia valida (in corso, revocata, ecc.).

    • Firma Autografa

      Se il Rappresentante Legale non dispone della Firma Digitale può apporre la propria firma autografa sui documenti procedendo a:

      1. Scaricare gli allegati sul proprio computer
      2. Stampare i documenti
      3. Firmare gli allegati
      4. Scansionare i documenti firmati
      5. Caricare i documenti firmati sul sistema
  • Informazioni sullo Statuto da acquisire sul sistema

    Lo statuto è richiesto solo ai soggetti privati mentre non è necessaria l'acquisizione per i soggetti pubblici. Si precisa che è indispensabile procedere al caricamento dello statuto all'interno della piattaforma, qualora mancante o non aggioranto, effettuando la scansione dello stesso in un unico file in formato pdf (raccomandato) oppure zip.

  • Modifica del codice IBAN

    E' possibile modificare il codice IBAN in qualsiasi momento entrando nella pagina di consultazione inserendo il Codice Fiscale dell'Ente e il Codice d'Iscrizione 2017.

  • Regolarizzazione entro il 30 settembre 2017 delle domande di iscrizione e successive integrazioni documentali

    L'articolo 2, comma 2, del decreto-legge 2 marzo 2012, n. 16 convertito con modificazioni dalla legge 26 aprile 2012 n. 44, consente agli enti che non hanno "assolto in tutto o in parte, entro i termini di scadenza, agli adempimenti richiesti", di regolarizzare la propria posizione ai fini dell'ammissione al riparto del cinque per mille, a condizione che:
    a) abbiano i requisiti sostanziali richiesti dalle norme di riferimento;
    b) presentino le domande di iscrizione e provvedano alle successive integrazioni documentali entro il 30 settembre;
    c) versino contestualmente l'importo di 250,00 euro (pari alla misura minima della sanzione stabilita dall'articolo 11, comma 1, del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 471, secondo le modalità stabilite dall'articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, e successive modificazioni), esclusa la compensazione.

    Per richiedere la regolarizzazione della propria posizione oltre i termini di scadenza inviare la richiesta all’indirizzo e-mail

    cinquepermille@miur.it
    specificando il Codice Fiscale dell’Ente richiedente. A seguito di tale richiesta verrà inviata dal Ministero una e-mail che consente di effettuare esclusivamente per l’Ente richiedente una domanda online. L’adempimento legato alla trasmissione dei documenti necessari, tra i quali copia dell’avvenuto pagamento della sanzione con il modello F24, avverrà attraverso la pagina di Riepilogo Iscrizione sul sistema cinquepermille.miur.it.

 

 

Per ulteriori informazioni scrivere a:

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
Direzione generale per il coordinamento, la promozione e la valorizzazione della ricerca
Via Carcani, 61
00153 Roma (RM)
e-mail: cinquepermille@miur.it